Ausonia Schio - Museo della storia dell'automobile e del motociclo

Dirigibile Ausonia 1911 Dirigibile Ausonia 1905 Foto ricordo I mezzi
  Museo Ausonia - Automobili e motocicli di ogni epoca   1911 Peugeot - A Schio la prima automobile Italiana

Automobili
Stivali Moto, Guanti e Tute in Pelle
Orologi da auto e polso d'Epoca
Motocicli
Cicli
Nautica
Motori - Ricambi - Gomme - Carrelli trasporto auto
Accessori
Macchine per bambini
Modernariato - Automobilia
BUGATTI accessori
Libri e documenti cartacei
 
Tutti gli articoli
 
Annunci

 

  
Ricerca Avanzata

 



ascolta


Citt� della Speranza
BUGATTI Club Italia
Historic Club Schio
Associazione AIRSHIP Schio - Dirigibili nella Storia
ROBERTO PATRIGNANI
FRANCO PICCO

 
Home page Chi siamo Newsletter Contatti Link amici  
SCHIO E LA STORIA RITROVAMENTI NOMI FAMOSI TOMBE FAMOSE MOTO IN SALOTTO SAREMO A...

:: Nomi Famosi

 

A chi corrisponde il tuo nome?
                           Di Gianni Codiferro

 

 

M

NOME COGNOME N. M. DESCRIZIONE
 MIRO  MAFFEIS    

Pilota moto che al TT del 1926 su BIANCHI 350 cc, si classificò 20° assoluto,

poi divenne pilota ufficiale Squadra GILERA, vincitore alla "sei giorni" con la 500 (1931).

 MONIQUE  COTTERER    
Moglie di Michel BUGATTI (figlio di Ettore).
 

N

NOME COGNOME N. M. DESCRIZIONE
 NANDO  PAGLIARINI     Pilota MASERATI e FERRARI.
 NANNI  GALLI  02.10.1940   Pilota di varie Case e anche ALFA ROMEO 33 Stradale, negli ani '60
 NATALE  CECIONI    

Capotecnico dell'equipaggio del dirigibile NORGE (1926) e poi dell'ITALIA (1928).

Fu uno dei superstiti della Tenda Rossa.

 NELLO  UGOLINI    
Direttore Sportivo FERRARI nell'anteguerra fino agli anni '50.
 NELLO  VALLECCHI     Ingegnere, Amministratore Delegato e Direttore Generale PIAGGIO.
 NICO  BERNABEI    
Pilota CISITALIA e FERRARI anni '40.
 NICO (Domenico)  PICCOLI  05.03.1882  11.08.1953 Pioniere dell'Areonautica, nato a SCHIO (VI), costruttore in proprio del dirigibile AUSONIA e AUSONIA BIS (1910).
 NINIETTE  NINIETTE II  01.01.1931  

Niniette (soprannome di LIDIA BUGATTI)

Motoscafo da Record BUGATTI (mot.T50) pilotato dal principe RUSPOLI

e  costruito a Venezia dai Cantieri CELLI nel 1931. Velocità record di 102 Km/h.

Niniette II velocità record 106 Km/h (1932).

 NINO  SOFIA    
Pilota della Targa Florio su FORD, ediz. 1912
 NINO  VACCARELLA  04.03.1933   Pilota delle più importanti Case automobilistiche e Campione italiano assoluto 1971.
 NORGE  .    
Nome del primo dirigibile costruito da Comandante Umberto Nobile per il Polo Nord 1926.
 NORMA  COLOMBO  28.01.1906  15.03.1975
Moglie di Achille VARZI (sposati il 27.07.1940). 
 

O

NOME COGNOME N. M. DESCRIZIONE
 OFELIO  LIBERATI     Giornalista e tester di MOTOCICLISMO D'EPOCA.
 OMAR  ORSI     Figlio di ADOLFO ORSI (proprietario MASERATI) divenne Direttore Commerciale della Casa.
 OMER  MELOTTI     Meccanico BENELLI 250 di Tarquinio PROVINI
 ORANZIO  DEL NORA     Fondatore della A.S.A. 1962
 ORAZIO  SATTA PULIGA  06.10.1910  22.03.1974

Entrato in ALFA ROMEO dal 1938 per uscrne nel 1974. Tutta la produzione AR dal dopoguerra, sarà impostata sotta la sua supervisione con gli eccellenti risultati commerciali e sportivi. Progettista, padre della Alfetta 158 e 159, Giulia TZ e di altre magnificenza.

http://it.wikipedia.org/wiki/Orazio_Satta_Puliga

 

 ORESTE  FRASCHINI    03.07.1921
Uno dei fratelli ed amministratore delegato dell'Azienda.
 ORESTE  GARANZINI    
Fondatore della ononima casa nel 1925, con sterzo brevettato e fari girevoli, sospens.ant.indipendenti a molleggio telescopico.
 ORLANDO  VALDINOCI  14.09.1922  10.10.2007

Nato a Forlì. Pilota GILERA SATURNO 500 e 4 cilindri GILERA.

http://www.marinadiospedaletti.it/golden-years/orlando-valdinoci.html?lang=it

 OSCAR  FOGLIETTI    
Uno dei due figli di Sergio SCAGLIETTI, il fondatore.
 OVIDIO  FALASCHI    
Carrozziere francese nato a Firenze, uno dei due soci della famosissima carrozzerie Figoni & Falaschi (Giuseppe Figoni e Ovidio Falaschi).
 

P

NOME COGNOME N. M. DESCRIZIONE
 PAOLO  MARCHAND    
Piacentino, con il fratello Leonzio MARCHAND fondarono l'ononima Società di Moto e Auto.
 PAOLO  VOLPINI     Costruttore.
 PARIDE  MANDELLI     Copilota di Giseppe FARINA, Pilota dell'ALFA ROMEO 6C 2500 "Ala Spessa" con la quale conquistò il 2° posto sul tracciato breve Brescia-Cremona-Mantova nella MM del 1940, alla media di 167 Km/h.
 PASQUALE  CASSANI    
Meccanico di bordo di Felice BONETTO alla Mile Miglia del '49 (2°posto assoluto) oltre che meccanico personale di Villoresi, Ascari e Fangio.
 PASQUINO  ERMINI     Fondatore della ononima Casa.
 PIA  BERNARDI     Figlia di Enrico BERNARDI.
 PIER UGO  GOBBATO    
Ingegnere, meccanico e Direttore Generale LANCIA (figlio di Ugo G.)
 PIERANGELO  CAMPARMO'    

Anche lui di Schio (VI) - Titolare di stazione carburante. Uno dei cinque fondatori, Presidente dell’Historic Club Schio e meccanico/carrozziere per passione. E’ uno dei miei  “fedelissimi”  dei quali non potrei farne a meno.
Grande cuore, sempre visto col sorriso sulle labbra anche quando lavora all’aperto in inverno e sotto la pioggia al suo distributore di benzina, a mani nude.
Provate ad incontrarlo appena aperto alle 7:30 con -10 gradi e vi posso giurare che vi accoglierà con la sua frase tipo come “Tutto a posto e nulla in ordine”.
Ha le mani d’oro e sa fare di tutto. La meccanica è il suo hobby, la carrozzeria una passione tanto fa battersi a mano anche i quattro parafanghi della Fiat 509 Bateaux a farfalla saldando piccoli fazzoletti di lamiera…
Se mai vi capitasse di naufragare in un’isola deserta con lui, state certi che non vi farà mancare nulla perchè qualche cosa si inventerà.

Da tenerselo stretto!

gc

 PIERGIULIO  PIVAS    

Imprenditore Cantiere nautico –
Conosciuto per caso al telefono, da amici in comune, per la mia Peugeot Bebè.
Tenuto i contatti solo via cavo, prima saltuari poi più frequenti fino ad arrivare agli attuali che sono più che quotidiani. Riuscito ad incontrarlo solo un anno fa quando mi procurò una rara Benjamin Sport anni ’20.
Lavora in proprio nel Cantiere nautico di famiglia con oltre 1.000 posti barca, vicino a Sanremo. Colleziona tutto quello che si muove a motore e non solo tanto da meritarsi un articolo su queste sue passioni, di ben sei pagine su RCL di agosto 2009. Credo abbia tutta la produzione di motoscafi Riva e non solo (40 pezzi), un centinaio di cicli e bicicli di inizio secolo scorso e poi il suo Amore...le Bugatti.
Grande cultura, cervello fino ed acuto. Conosce la Francia a menadito e i relativi vecchi collezionisti francesi. E' da sempre nell’ambiente dell'alto collezionismo. Si fa ben volere e rispettare, tanto da essere uno dei primissimi a venire a conoscenza di eventuali scambi di Bugatti in Europa.
Non poteva non costruirsi un’officina anni ’30 con tanto di banco, telefono in bachelite e tornio a cinghia. Ha le mani d’oro ed è indipendente per molti dei suoli lavori certosini di meccanica: oltre, si affida ad altri.
E' l'unico che sa frenarmi quando lo avverto sui miei acquisti azzardati di quanche anteguerra: capita che lo ascolti (di rado), ma anche no e lui lo sa e se la ride a denti stretti.
Persona rara: lo ritengo un vero amico e me lo tengo ben stretto.

gc

 PIERINO  VIGANO'    
Segretario personale di Tazio NUVOLARI e Achille VARZI.
 PIERO  CARINI  06.03.1921  
Pilota FERRARI in F1 nel 1952.
 PIERO  DUSIO     Fondatore della CISITALIA.
 PIERO  REMOR     Progettista della moto GILERA 125 (1948).
 PIETRO  DIATTO    
Fratello di Vittorio e fondatore della DIATTO.
 PIETRO  FRUA     Carrozzeria.
 PIETRO  GHERSI     Pilota MASERATI T26M e vncitore assoluto alla Pontedecimo-Giovi il 28 giugno 1931.
 PIETRO  GHIRLANDA     Campione Italiano su moto NSU Calsse oltre 1/2 litro (1912).
 PINA  COLLI LANZI  01.01.1875  24.05.1948
Madre di Achille VARZI 
 Pozzi  POZZI     Sarto personale di Achille VARZI con negozio a Milano, in Corso Vittorio Emanuele.
 PRIMO  ZANZANI     Valido tecnico LAVERDA e MOTOBI nonchè vincitore del GIRO D'ITALIA con LAVERDA 100 cc.
 Publio  MAGNI  10.04.1910  31.12.2002

Pilota di aerei. Effettuò la trasvolata di ben 25.000 Km da ROMA / TOKYO / ROMA nell'estata del 1942 con trimotore Savoia Marchetti SM75.

http://www.alieuomini.it/pagine/dettaglio/uomini,5/il_lungo_volo_roma_-_tokio,236.html

 

 

 

R

NOME COGNOME N. M. DESCRIZIONE
 RACHELE  GUIDI  11.04.1890  30.10.1979
Moglie del Duce.
 RAIMONDA (DINDINA)  GALEAZZO  05.12.1933  
Figlia secondogenita di Edda e Ciano GALEAZZO.
 RAMIRO  MUNARON     Pilota privato su BUGATTI T35B (1930).
 REMBRANT  BUGATTI  16.10.1884  08.01.1916 Fratello di Ettore BUGATTI.
 RENATO  DALLA GRANA    

Fondatore della SPIDI nel 1977 (abbigliamento da moto) a Montebello Vicentino (VI).    http://www.spidi.com/it/it_it/milestones

 RICCARDO  SELLA    
Ingegnere progetista della FIAT 509 S Sperimentale-Sella nel 1926.
 RINALDO  PIAGGIO     Fondatore della Casa.
 RINALDO  QUATTROCOLO  29.12.1929   Meccanico LANCIA nel 1955 e in Scuderia Corse Lancia in F1
 RINLDO  QUATTROCOLO  29.12.1929   Meccanico LANCIA 1955 e Squadra Corse Lancia in F1
 ROBERTO  BISCARETTI DI RUFFIA    
Conte, padre di Carlo, Presidente dell'Automobile Club Italia nel 1900. Uno dei fondatori della FIAT.
 ROBERTO  PATRIGNANI  21.11.1935  22.01.2008

ROBERTO PATRIGNANI- Il corridore, il viaggiatore solitario, il giornalista
Qualcuno non ha esitato a definirlo “Il poeta volante”.
Nato a Firenze nel 1935, ha iniziato quasi contemporaneamente l'attività di corridore motociclista e giornalista. Come corridore ha disputato le classiche degli Anni Cinquanta e Sessanta: due Milano-Taranto, due Giri d'Italia, due Tourist Trophy, Daytona e gare del Campionato Italiano e Mondiale.

E' stato anche primatista Mondiale: nel 1963 con la Garelli e nel 1969 con la Moto Guzzi. Dal 1993 ha avuto come riconoscimento del CONI l'accoglienza tra gli "Atleti Azzurri d'Italia. Per quel che riguarda l'attività giornalistica, questa ha preso avvio nella Redazione di Motociclismo. Ha poi tenuto per 8 anni la rubrica motociclistica su Giorno Motori, è stato inviato della Gazzetta dello Sport, del Corriere della Sera, ha collaborato con Panorama, Gente Motori, Il Pilota, l'Automobile Mark, Automondo, Motoitalia, Il Giornale, con Rinìviste francesi, inglesi e americane. Da anni scriveva anche su Motosprint e Motociclismo d'Epoca.

Ha effettuato vari viaggi in solitario e ricordiamo solo:

1959 - Durante le ferie estive, con una Bianchi 175 si reca all'isola di Man per imparere il tracciato di Clypse (il TT dell'epoca per le piccole cilindrate) in vista della sua partecipazione nel 1960. Alloggerà all'Arragon Hotel, proprieta di Geoffrey Duke. L'anno succesivo la gara si svolgerà però sul Mountain Circuit di oltre 60 Km, costringendolo ad imparare il tracciato solo durante le prove spaciali.

1961 - Agosto: Giro d'Italia, Sicilia compresa, con Moto Guzzi Galletto 192 cc. Percorsi 4.248 Km.  

1964 - Raid Milano/Tokyo in Vespa 150 (13.000 Km in 85 gg, dal 11 luglio all' 8 ottobre del 1964, consumando 430 Lt di miscela spendendo 50.000 Lire).

1965 - Aprile: In occsione del Gran Premio di Germania sul circuito del Nurburgring fa il viaggio con una Morini 150 Corsaro Turismo, per 2.250 Km tra andata e ritorno.

- Giugno: Da Milano all'Isola di Man, in occasione del TT, con una MV Agusta 125 Gran Turismo, attraverso il passo del Gottardo, Basilea, Nancy, Reims, Liverpool, Douglas e ritorno per complessivi 3.257 Km.

1966 - Agosto: Per assistere al Gran Premio di Finlandia sul circuito di Imatra usa il nuovo modello Morini 250 GTI, mettendolo a dura prova attraverso Svizzera. Germania, Danimarca, Svezia e il sud della Finlandia fino al confine russo, per un totale di 5.350 Km.

11 Novembre: Parte da Milano per una traversata dell'Africa in motorino Guzzi DINGO 50 Cross con cambio a 3 marce a manopola, serbatoio magiorato a 13 Lt e gomme artigliate, 7.500 Km in tre mesi dal novembre 1966 al gennaio 1967. Attraversando Sud Africa, Rhodesia del Sud, Zambia, Tanzania, Kenya, Etiopia e giungendo ad Asmara dopo 7.000 Km.

1969 - Test estremo per la nuova Aermacchi GTS 350 sul percorso autostradale Milano-Roma e ritorno compiuto a 122 Km/h di media con punte a 160 Km/h.

1980 - Scalata invernale del Moncenisio con quattro cicolomotori Garelli Vip4, Vip3 Vip2 e Katia a ruote piccole per ripetere l'impresa dell'ingegner Adalberto Garelli nel 1914. Facevano parte della spedizione anche l'ex crossista Domenico Rege, Alfio Pesando e il direttore tecnico Garelli, ingegner Benso Marelli.

- 1 agosto 1980: Coast to Coast USA con Garelli NOI-MATIC 50 a pedali per un viaggio di 4.600 Km in 16 tappe e 19 gg totali. Partenza da Charleston.

1986 - Milano/Taranto in tre tappe con il ciclomotore Garelli Formuno. Con vari modelli di piccola cilindrata della Casa lombarda mette al suo attivo anche una Minalo/Napoli, una Milano/Sanremo ed un giro d'Italia.

- Ben 12 volte il Giro d'Italia in ciclomotore, 4.000 Km in 12 gg di media;  

E perchè non ricordare il viaggio a piedi da Mandello del Lario a Sanremo, appositamente fatto senza una lira in tasca!
Si può ben dire che nel mondo motociclistico non c’è mai stato uno come lui, e probabilmente non ne verrà un altro simile.

Tutto su MOTOCICLISMO D'EPOCA 3/2008

 ROBERTO  ZUST     Carrozzeria ZUST.
 RODOLFO  BISCARETTI DI RUFFIA    
Fratello di Carlo e figlio di Roberto (Fondatrore).
Presidente ANFIA e Presidente Museo dell'Automobile di Torino.
 RODOLFO  MASERATI    

I fratelli Maserati furono protagonisti della storia automobilistica all’inizio del XX secolo con la fondazione a Bologna dell’omonima casa automobilistica, la Maserati. Nacquero tutti da Rodolfo Maserati e sua moglie Carolina Losi a Voghera, in Lombardia.[1] Rodolfo era un dipendente delle Ferrovie dello Stato proveniente da Piacenza, e guidava una locomotiva Krupp [2]. Con Carolina ebbe sette figli, ma solo sei raggiunsero l’età adulta; "Alfieri I" morì ad un solo anno d’età. Dopo la morte di Alfieri I, il figlio successivo fu chiamato anch'egli "Alfieri". Alfieri II, con i fratelli Bindo, Mario, Ettore ed Ernesto contribuì alla fondazione della casa automobilistica di vetture sportive e di lusso, Maserati [3].

 RODOLFO  PATRIARCA    
Costruttore e fratello di Bruno.
 ROLANDO CESARE MARIA CARLO  BUGATTI    
Figlio di primo letto di Ettore BUGATTI
 ROMANO  MUSSOLINI     Figlio del DUCE.
 ROMEO  FERRARIS     Preparatore.
 ROMOLO  PACE     Pilota moto anni '50
 ROMOLO  TAVONI    
Segretario particolare di Enzo FERRARI e Dirett.Sportivo dal '50-'61. 
 ROSA  MALTONI     Madre di Benito MUSSOLINI.
 ROSOLINO  GRANA     Pilota ufficiale squadra GILERA, vincitrice alla "sei giorni" con la 500 (1931).
 

S

NOME COGNOME N. M. DESCRIZIONE
 SALVATORE  MARANO     Pilota MASERATI T26 al Circuito del Mugello (03 Giugno 1928)
 SAMUELE  BAGGIOLI     Prepatatore.
 SANDRO  COLOMBO     Progettista FERRARI.
 SCIPIONE  BORCHESE     Principe e Pioniere alla Pechino-Parigi 1905.
 SEBASTIANO  CANTA     Carrozzeria.
 SERAFINO  ALLEMANO     Carrozziere e fondatore della Casa.
 SERGIO  BETTOJA    
Pilota PORSCHE, ALFA e FERRARI.
 SERGIO  MANTOVANI  22.05.1929  
Pilota MASERATI nel '54.
 SERGIO  MARTELLI     Meccanico della MASERATI 6C 34 di Tazio NUVOLARI al G.P Cecoslovacchia-Brno (30.09.1934).
 SERGIO  PININFARINA  08.09.1926   Figlio del grande BATTISTA "PININ" FARINA.
 SERGIO  SCAGLIETTI  09.01.1920  20.11.1911

Fondatore della ononima Carrozzeria nel 1951. Disegnatore delle più famose FERRARI tra le quali 500 MONDIAL, 750-860 MONZA, 500-250 TESTA ROSSA, 250 CALIFORNIA, 375 AMERICA, 250 GTO, 365 GTB/4 DAYTONA, DINO 206-246 

http://it.wikipedia.org/wiki/Carrozzeria_Scaglietti

 SERGIO  SCAPINELLI    
Meccanico a bordo di TAZIO NUVOLARI alle Mille Miglia 19'48 con la FERRARI 166. 
 SERGIO  SIGHINOLFI     Collaboratore FERRARI.
 SERGIO  VEZZALI    
Meccanico FERRARI e personale di John SURTES (Camp.Mondo 1964) con la 158.
 SESTO  LEONARDI    
Pluricampione classe Sport con più di 150 vittorie (dal 1934 al 1965) 
 SILVARDO  RUNCINI     Pilota FRERA. Tra il 1924 e il 1928 è tra i piloti più forti e blasonati in Liguria. Ben 5 vittorie su FRERA. Ha corso anche su GARANZINI, DOUGLAS e COTTON.
 SILVIO  BARISON    
Iingeniere e Fondatore della "BARISON & C." (Livorno 1922-1925) progettista di un proprio motore "avalve".
 SILVIO  MOSER  24.04.1941  29.06.1974
Pilota COOPER-ATS 1967, BRABHAM-REPCO 1968, BRABHAM 1969, BELLASI 70-71
 SOFIA  FRERA  20.08.1889  13.05.1979 Figlia di CORRADO FRERA (il fondatore)
 SPARTACO  DINI     Pilota ufficiale ALFA 33 (stradale) negli anni '60.
 SPARTACO  DOBELLI    
Chauffeur romano che costruisce nelle officini di Ugo Pettini una vettura da record velocità (1903-1904)
 STEFANO  MEAZZA    
Capo meccanico Scuderia FERRARI '49
 SUSIE  (in MOSS)     Moglie del grandissimo Sir Stirling MOSS.
 

T

NOME COGNOME N. M. DESCRIZIONE
 TARQUINIO  PROVINI  29.05.1933  06.01.2005
2 volte CAMPIONE del MONDO in moto
 TAZIO GIORGIO  NUVOLARI  16.11.1892  11.08.1953
 TELESFORO  FINI     Titolare e fondatore della salumeria FINI 1912 e poi anche del medesimo ristorante a Modena ubicato sotto i portici a lato della piazzetta della Chiesa di S. Francesco. Enzo Ferrari era solito servirsi.
 TEODORO  ZECCOLI     Collaudatore e piloa ALFA ROMEO GTA
 TERESA  LORIOLI  01.01.1862  01.01.1935
Madre di Ettore BUGATTI (n.1862 Milano-m.1935 Molsheim) 
 TERZO  BANDINI    

Pilota ufficilae MOTO GUZZI 250, al TT del 1927.

Vincitore della Milano/Taranto a 47 anni.

 THERESA  BUGATTI  15.12.1942  

Figlia delle seconda moglie di Ettore BUGATTI e sorella di Michel B.

 TIGER  MOTH     Nome dell'aereo personale di Pietro MARZOTTO a Valdagno (VI).
 TOMMASO OMOBONO  TENNI  28.07.1905  01.07.1948

Tommaso Omobono Tenni (Tirano, 28 luglio 1905Berna, 1º luglio 1948) è stato un pilota motociclistico italiano, soprannominato anche The Black Devil.

Si trasferì con la sua famiglia nel 1920, quando aveva solo 15 anni, a Treviso. Qui iniziò un periodo di apprendistato in un negozio di motociclette. A 19 anni aprì il suo negozio di moto e iniziò la sua carriera da motociclista. Vinse la sua prima gara a Postumia il 24 maggio 1924 con una G.D. 125 e da questa data collezionò una serie incredibile di vittorie e record sul giro.

Entrò in Moto Guzzi nel 1933 e la sua prima gara con la Casa di Mandello fu il “Trofeo della Velocità” a Roma sul circuito Littorio con la Bicilindrica 500 dove fece una tremenda caduta a 180 km/h; si rialzò, ma un guasto alla Moto gli impedì di ripartire.

Poi vittorie e giri veloci: Verona, Pesaro, Treviso, Gran Premio d’Italia, Pescara, Circuito della Maddalena, la Milano-Roma-Napoli, Berna, Taranto. Ma è ricordato soprattutto per la vittoria al Tourist Trophy del 1937 sull’Isola di Man su una Moto Guzzi 250, diventando il primo motociclista non Inglese a vincere quella che all'epoca era la gara più famosa al Mondo. Era la seconda volta che ci provava e la Stampa Inglese lo aveva accolto con un titolo “l’Uomo che viene dalla terra dei Cesari”. Dopo aver preso la testa della corsa, cadde al termine del primo giro, perdendo la prima posizione e 35 secondi. Lanciatosi in una rimonta forsennata, chiudendo il 4º giro con 29’8”, riconquistò il comando, ma al settimo e ultimo giro si dovette fermare per cambiare una candela. Nonostante tutto inflisse più di mezzo minuto al secondo arrivato, il campione inglese Stanley Woods, e 4 minuti e ½ al terzo. Chiuderà in 3h32m6sec alla media di 74 miglia ora (poco più di 120 km/h nel 1937).

Si fece notare anche nelle corse automobilistiche, partecipando a varie competizioni tra le quali la Mille Miglia del 1936 che vinse nella sua categoria su una Maserati Tipo 4CS 1500[1], il Gran Premio di Montecarlo e il Gran Premio di Germania, sul circuito del Nurburgring, dove riuscì a segnare il miglior tempo sul giro.

Dopo la pausa della Seconda guerra mondiale riprese nel 1945 con numerose vittorie in Italia ed in Europa.

Il 1º luglio 1948 morì in prova al Gran Premio di Berna alla curva Eymatt durante le prove, nella stessa curva dove alcune ore dopo perse la vita Achille Varzi.

La salma del campione fu trasportata da Berna agli stabilimenti Moto Guzzi di Mandello del Lario dov'era organizzata la veglia funebre. All'alba del 4 luglio la bara venne trasportata a Treviso da un camion della Moto Guzzi bardato a lutto, seguito dall'alto da aerei dell'Aero Club Treviso che lanciarono fiori per il tragitto da Castelfranco a Treviso, unitamente alle migliaia di tifosi che lo attesero sul ciglio della strada per l'ultimo omaggio.

La Moto Guzzi gli ha dedicato un monumento che campeggia nel Museo ed una versione speciale della V11 Le Mans, ed è da molti considerato il pilota che più ha dato lustro alla casa di Mandello. Ad Omobono Tenni è intitolato lo stadio di calcio di Treviso

II° proprietario della MASERATI 4CS 1500 (telaio 1529-motore1529) uscita il 15.04.1936, ex Off. A.MASERATI BOLOGNA.

 TONINO  BRIVIO     Pilota ALFA 2900 e non solo negli anni '20-'30.

 Pagina 5 di 6

 

  © 2007 AUSONIA SCHIO  All Right Reserved   ... another WildWeb site